• Working Days

    9AM - 9PM

  • Saturday

    10AM - 8PM

  • Sunday

    Closed

Salone Al TOP School

“Ecco le 6 scuse del parrucchiere mediocre che usa per giustificare i suoi pessimi affari”

parrucchiere mediocreFonte

Che sia tramite Social o direttamente nei saloni la canzone è sempre la stessa. La colpa dei propri fallimenti o scarsi risultati è sempre attribuita a chiunque o a qualsiasi cosa tranne che a se stessi. Se tu sei qui a leggere, molto probabilmente non vuoi essere un parrucchiere mediocre!

Riconoscere i propri errori è il primo passo per crescere professionalmente – e non solo – in maniera rapida. Anche io durante il corso degli anni ho dovuto correggere il tiro più di una volta. E’ proprio grazie agli errori che ho commesso in passato che sono arrivato ad essere chi sono oggi, o meglio, è stato grazie al mio modo di pormi verso errori. Cioè riconoscendoli!

Pensi che i titolari dei più grandi saloni a livello internazionale sono o erano dei presuntuosi che lavorano con i paraocchi? Certo, qualcuno di loro può essere diventato un po’ narcisista ed egocentrico, ma ripeto CON IL TEMPO!

Anche loro durante una lunga e meravigliosa carriera hanno commesso degli errori, ma a differenza dei parrucchieri mediocri sono stati capaci di riconoscerli e cambiare rotta!

Tu invece? Sei lì come il classico parrucchiere di periferia che impreca ogni giorno senza riuscire a vedere oltre la punta del proprio naso, o hai voglia di uscire fuori da questo vortice che ti risucchia sempre di più verso il basso?

Ho stilato per te una lista delle peggiori scuse che i parrucchieri usano per giustificare i proprio fallimenti. Scopri se anche tu stai finendo in questo brutto giro e correggi subito la tua traiettoria!

Ecco le scuse del parrucchiere mediocre :

1) E’ colpa della Crisi;

2) Ci sono troppi parrucchieri Cinesi;

3) I lavoratori abusivi rubano i clienti;

4) I Clienti sono poco fedeli;

5) I fornitori pensano ai propri interessi;

6) I Collaboratori non capiscono nulla;

Ma queste non sono mica scusa, queste sono situazioni reali che mi danneggiano ogni giorno!”

Certo che ti danneggiano, ma rimangono comunque delle maledette scuse. Gran parte degli elementi di questa lista, sono avvenimenti o situazioni fuori dal tuo diretto controllo!

Tu non puoi evitare che i parrucchieri cinesi esistano, eliminare i lavoratori abusivi che ti rubano il lavoro o risolvere l’economia del nostro paese. Allora ti chiedo perché sprecare la tua attenzione e le tue energie su cose che non puoi curare? Ora iniziamo a capirci.

L’unico modo per evitare di utilizzare queste scuse e reagire, è cambiare totalmente il modo di pensare e di gestire il salone.

Banner Quadro

Ecco come evitare le scuse da parrucchiere mediocre

1) Come detto poco sopra, la crisi è uno di quei fattori sui quali non abbiamo influenza, non possiamo in nessun modo cambiare questa situazione. L’unico modo per non esserne più vittima è quello di adottare un metodo di fidelizzazione ed acquisizione clienti efficace ed automatizzato.

Impossibile mi dirai. Certo, lo è per tutti quelli che lavorano ancora con metodi di 20 anni fa, quando bastava soltanto essere più bravo della media ed avere prodotti di qualità. Oggi questo è dato per scontato perché viviamo in un era dove la qualità è il minimo indispensabile per essere ancora nel mercato.

Oggi il cliente deve essere conquistato e fidelizzato tramite una sequenza precisa di azioni da compiere. No! Volantini, cartelloni pubblicitari e Groupon sono una pessima iniziativa!

Oggi devi utilizzare nel tuo salone un sistema di marketing a risposta diretta che ti permette di fidelizzare i clienti con metodi semplici ed automatici, ed acquisire nuovi clienti con una facilità inimmaginabile. Certo che non è la lampada del genio, c’è bisogno di pratica e costanza nel utilizzo del metodo, ma vuoi mettere il ritorno in termini di guadagni?

Con un sistema di marketing a risposta diretta efficace potrai aumentare almeno del 50% il tuo fatturato mensile!

2) Si, i parrucchieri cinesi possono essere una vera e propria piaga di questo settore. Ancor peggio delle tanto temute cavallette! Non è il caso di ripeterlo, ma non lasciamo nulla al caso. Purtroppo non hai nessun potere nel limitare o far addirittura chiudere i saloni dei parrucchieri cinesi.

Ribadito questo concetto, possiamo capire perché in realtà il parrucchiere cinese non è un tuo problema. Questo è un argomento che richiede un articolo tutto suo, infatti è proprio quello che ho fatto (ma quanto vi sto viziando?).

In questa pagina troverai tutti i metodi per combattere la loro “non concorrenza”.

I link della pagina rimarrà sempre qui, finisci prima questo articolo e poi passi al prossimo!

3) Ultimamente ho notato un accanimento, in parte anche giusto, sempre più crescente verso i lavoratori abusivi. Giusto che sia così, nessuno deve alimentare questa brutta realtà del nostro settore.

Ripetiamo per la terza volta “E’ UNA COSA FUORI DAL MIO CONTROLLO, QUINDI NON POSSO FARE NULLA PER CAMBIARE QUESTA SITUAZIONE”. Ora di che iniziamo a ragionare!

Prima di creare qualche fraintendimento, faccio una piccola premessa. Con quello che stai per leggere non voglio dirti che i parrucchieri abusivi sono la stessa cosa dei parrucchieri cinesi. Sono due cose molto differenti, ma per te sono lo stesso problema!

Tu sei convinto che entrambi, in maniera sleale ed illegale ti portino via clienti o ti costringono a stracciare i tuoi prezzi. Sei davvero in grave errore!

Questo capita soltanto per un solo motivo. I clienti non riescono a percepire la differenza tra te e loro! E ti ripeto per la centesima volta, la qualità non è un elemento determinante!

In una società dove siamo sommersi costantemente da pubblicità e presentazione di prodotti, c’è un frase ripetuta da tutti, compreso te:

il mio prodotto è migliore, è di una qualità superiore”

Ora ti chiedo, se tutti dicono la stessa ed identica cosa, come si può mai capire chi davvero ha un prodotto di qualità? In nessun modo! Sembrate tutti dei pappagalli cerebrolesi che hanno imparato una filastrocca!

La qualità non è una carta da giocarsi nella comunicazione, la si deve far percepire solamente durante il trattamento!

Da oggi dovrai iniziare a comunicare in maniera diversa con i tuoi clienti, in modo da farti percepire come l’esperto. Anche qui però c’è un piccolo ma rilevante problema. Se sei un parrucchiere generico non puoi essere l’esperto di nulla, sei generico!

Prima capisci che devi identificarti come esperto di un determinato trattamento o servizio, prima inizierai a distruggere la concorrenza e diventare totalmente immune da crisi, cinesi ed abusivi!

Qui trovi un articolo specifico sul come iniziare ad individuare la tua idea differenziante e diventare l’unico punto di riferimento per i tuoi clienti

4) Dare la colpa ai clienti della di essere poco fedele e come dare la colpa al tuo cane se ti morde perché non lo fai mangiare da giorni. Cosa fai per fidelizzare i tuoi clienti? Che servizio diverso da tutti gli altri gli offri? Perché deve continuare a rimanere nel tuo salone? In che modo diverso da 20 anni fa “coccoli” i tuoi clienti?

Se hai difficoltà a rispondere ad una sola di queste domande, hai un bel po’ di lavoro da fare ed incolpare soltanto una persona. TE!

Come ti ho detto prima, per fidelizzare i tuoi clienti dovrai adottare un sistema di marketing a risposta diretta efficace ed utilizzare uno strumento essenziale. Un software gestionale, a patto che funzioni come strumento di marketing.

5) Ecco una delle scuse più insensate, anche perché pienamente sotto il tuo controllo, i tuoi collaboratori. Tutto qui dipende soltanto da te.

  • La selezione del personale;

  • Il loro livello di responsabilità;

  • I ruoli all’interno del salone;

  • La loro competenza;

Quante volte ho sentito dire “sono costretto a fare tutto da solo, non sono capaci a nulla”. Se ti circondi di persone incapaci, la colpa è solo tua amico mio. Se pretendi di avere un fuoriclasse nel tuo salone e trattarlo come uno sfigato in cerca di elemosina sei totalmente fuori.

Avere dei collaboratori di valore è l’arma segreta di un salone al TOP. Non solo ti permetterà di offrire ai tuoi clienti un servizio eccellente, ma ti permetterà di essere il padrone della tua vita.

Banner Salone Parrucchiere

Scommetto che il tuo più grande terrore è ammalarti e rimanere il tuo salone privo della tua onnipotente presenza. Essere il criceto del tuo salone, il dipendente di te stesso non è proprio una cosa fantastica vero?

Circondati di persone che siano più in gamba di te su determinati compiti e dedicati al tuo ruolo, quello d’imprenditore!

Cerca costantemente di formare i tuoi ragazzi e metti a loro disposizione un modello comunicativo efficace, che gli permetta di gestire i loro compiti in piena autonomia e riuscire a fare tutto quel lavoro che carichi sulle tue spalle.

In questo articolo troverai il modo di comunicare in maniera efficace con i tuoi collaboratori.

6) Qui possiamo stare a parlarne per ore. Fatto sta che la storia è sempre la stessa. Non è il tuo fornitore ad essere un bastardo cinico che pensa solo ai propri interessi. Sei tu che hai scelto di affidarti a lui!

Sei tu che non hai mai reagito al fatto che il tuo grossista apre le porte anche ai privati, in più facendoli accedere alla tua stessa fascia di prezzo!

Ti posso garantire che sono davvero rari da trovare, ma esistono fornitori che pensano soltanto al tuo benessere. Il concetto è semplice. Più tu ed il tuo salone siete in salute, più i miei affari vanno gonfie vele.

Questo è quello che differenzia la mia azienda dal resto della concorrenza. Fidati che chi lavora con questi ideali, si contano sulle dita di una sola mano.

Posso dirti questo perché, chi lavora in questo modo lo conosco di persona e siamo in ottimi rapporti.

In ogni caso per approfondire questo argomento:

Clicca qui e leggi l’articolo completo su “Come scegliere il giusto fornitore senza cadere nella trappola del Buon Viso a Cattivo Gioco.”

Anche oggi siamo arrivati alla fine di quest’articolo.

Se non l’hai ancora fatto, ti invito a scaricare subito i 4 Strumenti TOP Secret compilando il form d’iscrizione a questa pagina:

 Banner Quadro

Inizia subito ad entrate in una nuova era e rendere il tuo salone, un Salone Al TOP™

Alla Prossima

Il Team di Salone Al TOP

Sono Parrucchiere da 24 anni di cui 19 passati come titolare di salone a Genova. Il successo in questo lavoro e le mi scelte imprenditoriali, mi hanno portato a collaborare come tecnico confrontandomi con colleghi provenienti da qualsiasi parte del mondo. Vivere sulla mia pelle queste esperienze, vivere questo lavoro da diverse prospettive, mi ha permesso di creare un sistema, una formula vincente, testata e riadattata nel corso degli anni. Salone Al TOP racchiude in maniera globale un sistema unico di Comunicazione e Marketing per Parrucchiere, efficace e funzionante soltanto per questo settore!

Post a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.